Thursday 25th April 2019,
Portami a teatro

Un elfo a tempo indeterminato

E’ la regola degli stessi o se preferite dei soliti: spostando l’ordine degli spettacoli l’attore – o l’attrice – non cambia. E così da stasera all’Elfo Puccini di corso Buenos Aires andrà in scena un nuovo titolo con – e in questo caso pure di – Elena Russo Arman.
Se ci pensate bene abbiamo visto l’attrice in Shakespeare a Merenda nel lontano dicembre 2014 e, tornando ancora più indietro nel tempo, tra gennaio 2015 e febbraio dello stesso anno in Improvvisamente l’estate scorsa. Praticamente una vita fa. Ora però l’attesa è finita. Dal 6 marzo potremo finalmente rivedere l’Arman in una nuova prova, intitolata La Palestra della feliticà. Fino al 29 marzo.

Siamo di fronte a un vero e proprio elfo a tempo indeterminato. L’avreste preferito forse a progetto? Ma cosa dite? Tranquillizzatevi, il palcoscenico non è lo specchio del paese, credetemi. Non è vero che in scena ci vanno sempre gli stessi. Non siamo mica a Che tempo che fa. Qui siamo a teatro. Non in tv. E la prova è che ad aprile Elena ci riproporrà il suo La mia vita era un fucile carico, spettacolo dedicato a Emily Dickinson che abbiamo visto la scorsa stagione. Questo per dirvi che siamo al quarto spettacolo consecutivo nello stesso teatro nella stessa città con la stessa attrice nel giro di appena quattro mesi. Ma ripeto il palcoscenico non è lo specchio del paese. Sono solo cose che capitano nei multisala milanesi. Del resto bisognerà pur riempirle queste sale. E poi questi non sono semplici elfi, sono elfi di rilevante interesse culturale.

Nella foto Orlando Bloom, il bellissimo elfo Legolas ne Il Signore degli Anelli.

Like this Article? Share it!

About The Author

Leave A Response